Telefono: +39 0941 193 5287

  Email: agriturismomamalina@gmail.com

itenfrderu


Una superficie di oltre 85.000 ettari consente al Parco dei Nebrodi di essere l’area protetta più estesa di tutta la Sicilia, occupando un ampio territorio che corre da Santo Stefano di Camastra fino al versante settentrionale dell’Etna, inglobando ben 24 comuni.

E’ un paesaggio naturale assai ricco e suggestivo, con il Monte Soro che si attesta vetta più alta del parco a circa 1850 metri: da qui il panorama è mozzafiato, con l’Etna alle spalle e le Eolie che si intravedono guardando verso nord.

La scarsa densità abitativa dell’area ha permesso il mantenimento dell’habitat naturale della zona e la complessiva integrità del territorio..

PARCO DEI NEBRODI: GLI ITINERARI E COSA VEDERE
Data la sua estensione non sarà facile toccare in poco tempo tutte le tappe principali del Parco. Tuttavia vi sono diversi sentieri accessibili dai paesi del Parco e rivolti un po’ a tutti, permettendo così di conoscere i Nebrodi nel loro aspetto più intimo. Gli Itinerari escursionisti invece sono riferiti ai visitatori più esperti e ben equipaggiati che non temono di camminare per diverse ore di fila. La “Dorsale dei Nebrodi” è un percorso che si estende da est a ovest per circa 70 kilometri, attraversando anche alcuni comune come Mistretta e Floresta. Il Sentiero delle Sorgenti invece si sviluppa sul versante meridionale del Parco, intorno al comune di Maniace: sarà possibile addentrarsi in una delle zone più umide della Sicilia, con diverse sorgenti d’acqua dolce che scorgono a circa 1300 d’altitudine. Un altro itinerario consigliato è quello che si sviluppa presso le Rocche del Crasto, antiche rocce cristalline che assumono colori differenti a seconda del riflesso dei raggi del sole con sfumature che variano dal rosso fino al verde. Per i più golosi, si consiglia invece di intraprendere Le strade dei sapori, un percorso enogastronomico che coinvolge aziende specializzate nella cucina di prodotti tipici dei Nebrodi. Anche nel Parco dei Nebrodi infine, non mancano parchi avventura costruiti in totale simbiosi con la natura, per potersi divertire conoscendo il più grande parco naturale di Sicilia.

 FLORA E FAUNA DEL PARCO DEI NEBRODI
La flora è presente nei suoi tipici esemplari mediterranei soprattutto a bassa quota, con grossi esemplari di castagni, lecci e querce che predominano ad altezza più elevata. La flora è ben numerosa e alcuni esemplari vivono ancora allo stato brado, come i maialini che si spostano in gruppo o le esigue mandrie di cavalli sanfratellani che scorazzano lungo le valli del Parco. Anche l’avifauna è ben rappresentata, con ampi specchi d’acqua naturale che dissetano i grandi volatili soprattutto durante il periodo delle emigrazioni: con un po’ di fortuna sarà possibile ammirare l’aquila reale e i grandi grifoni.