Telefono: +39 0941 193 5287

  Email: agriturismomamalina@gmail.com

itenfrderu


Montalbano Elicona si trova in provincia di Messina nell’entroterra del Golfo di Patti. A questo borgo è stato assegnato il titolo di Borgo dei borghi: è il borgo più bello d’Italia 2015. Il riconoscimento è stato attribuito nel corso della trasmissione di Rai Tre Alle falde del Kilimangiaro.

Montalbano Elicona deve il suo nome al Mons Albanus, dove sorse il primo agglomerato urbano e la rocca di epoca romana, su questa si sovrapposero le successive fortificazioni d’impronta bizantina, araba e per finire normanna. L’appellativo Elicona risale senz’altro alla colonizzazione greca. L’abitato si è sviluppato appunto attorno al castello, in posizione dominante verso Nord, sulla costa tirrenica, difronte alle Isole Eolie. A Ovest si apre la catena dei Monti Nebrodi e a Sud si innalza l’Etna.

Il borgo è suggestivo, le sue case sono costruite sulle pendici di questa altura, in un percorso in salita che giunge al maniero posto a 907 metri sul livello del mare. E’ un dedalo di viottoli dove il tempo sembra essersi fermato in un’epoca passata. Il castello è di proprietà comunale, oggi è in ottime condizioni, dopo aver subito lunghi lavori di restauro che lo rendono fruibile in tutti gli ambienti. Di recente istituzione il Museo delle armi e il centro per lo sviluppo del borgo medievale. Montalbano Elicona ha una popolazione di 2.500 abitanti ed è stato inserito nell’elenco dei 90 borghi medievali più belli d’Italia. Tra le chiese di interesse artistico è da segnalare la Basilica di Maria Assunta in cielo (Duomo) con le sue opere d’arte.
I boschi del territorio circostante, la Riserva orientata di Malabotta, custodiscono un vero tesoro misterioso, una serie di megaliti, che per la loro dimensione e forma potrebbero essere simboli astronomici preistorici. Le formazioni rocciose dell’altopiano dell’Argimusco sono naturali e già in tempi antichi hanno fatto di quest’area un luogo sacro, dove si consumavano riti propiziatori.
Il cùbburo è un piccolo casotto, anche chiamato thòlos, che veniva costruito nella zona destinata a pascolo ed era usato per il ricovero dei pastori. E’ particolarmente diffuso proprio nel comune di Montalbano Elicona.

Come arrivare a Montalbano Elicona

Dall’Autostrada A20, Messina-Palermo, uscire allo svincolo di Falcone e proseguire per 18 km fino a destinazione. Da Catania si può risalire l’autostrada A18 fino allo svincolo di Fiumefreddo quindi procedere sulla strada Linguaglossa-Randazzo-Santa Domenica Vittoria, raggiungendo il bivio di Favoscuro e quindi proseguendo per Montalbano Elicona.